Capitale Sociale

Un’impresa sociale per il riutilizzo dei terreni confiscati.

Domani, alle ore 11.30 si svolgerà a Brindisi presso l’Aula Consiliare della Provincia di Brindisi (piazza Santa Teresa) la cerimonia di costituzione della prima cooperativa pugliese di Libera Terra che riutilizzerà a fini sociali e produttivi i terreni confiscati nei comuni di Mesagne, Torchiarolo e San Pietro Vernotico.

 

Il progetto ha già permesso di restituire a produttività circa 50 ettari di terreno agricolo pugliese liberato dalla mafia.
Nasce quindi una nuova realtà cooperativa impegnata nel contrasto alle mafie attraverso
l’affermazione di una economia legale, etica e sostenibile, volano dello sviluppo sociale ed economico del territorio nel quale insiste.

Per maggiori informazioni vai su www.vita.it